LETTERA DEL DIRIGENTE AI MATURANDI

Cari ragazzi

..... buon esame!

È sempre stato per me un impegno imprescindibile a fine anno riunire, alle porte dell’esame, tutti i “maturandi” in aula magna per ringraziarli della meravigliosa avventura, lunga cinque anni, regalatami. Quest’anno non è stato possibile e la cosa mi pesa molto. Ancor più perché voi siete quei piccoli che entrarono come me la prima volta nel Vittorini cinque anni fa. Siete, nel bene, per quello che voi siete riusciti a fare e per gli obiettivi che avete raggiunto, e nel male, per quello che non sono riuscito a fare e per gli obiettivi che non ho raggiunto, la storia di questi cinque anni. Voi siete il Vittorini. E so che siete orgogliosamente fieri di esserlo.

Vi ringrazio per quello che mi avete dato, per quello che avete dato al Vittorini. Siete e resterete nel mio cuore e nella mia mente.

In questa strana notte prima degli esami vi accompagnino bei sogni e la tenacia di un futuro che trasformi i vostri desideri nella concretezza di una vita tutta da vivere e da riempire di vita.

Buon esame cari ragazzi, per voi, come sempre, la mia porta sarà sempre aperta.

A voi tutti con affetto un abbraccio grande.